venerdì 29 aprile 2016

CLAUDIO FIORENTINI: RUBRICA "INVITO ALLA LETTURA"



Claudio Fiorentini, collaboratore di Lèucade

Invito alla lettura
  


La città di vetro, di Paolo Padula. Scritto divinamente, con una ricchezza di vocabolario e raffinatezza redazionale senza eguali, partendo da una trama apparentemente semplice, racconta una storia molto stimolante, ricca di citazioni e di elementi storici che arricchiscono il lettore. Si tratta di un autentico e colto romanzo che piega l’uomo contemporaneo alla meraviglia della storia e l’obbliga allo stupore davanti a cose insignificanti. Il contesto, una Venezia contemporanea, che si immerge nella storia, grazie alla guida di una giovane che accompagna il protagonista alla scoperta di radici dimenticate. Arricchito con dialoghi in veneziano, il libro è un vero gioiellino di grande valore letterario.




Una vita perfetta, di Carmen Maria Zardo, è un bellissimo romanzo che ripercorre il passato di una donna e della sua famiglia, entrando nell'intimo di una vita perfetta che si sgretola quando un dramma frantuma i veli dell’ipocrisia. L'orrore che si prova quando si scopre il mostro che si porta dentro, il nostro mostro quotidiano, si svela lentamente, passo dopo passo, senza fretta, per cui ogni parola ha un senso e un peso, ogni evento, seppur minimo, trova una sua collocazione. In questo romanzo assistiamo allo smantellamento di un mosaico che, a mano a mano che cadono le tessere, lascia posto a un altro mosaico, fatto di una realtà più cruda, ma più vera.




L'arca della salvezza di Enzo Di Brango. Bello e scritto benissimo. Il regno di Napoli visto da diversi occhi nel 1836, 1848 e 1860, quindi è un romanzo di ambientamento storico dove incontriamo un barone voltagabbana, degna allegoria della nobiltà senza idee, una baronessa repressa che scopre la sessualità e che ne muore e un giovane ufficiale dell’esercito borbonico che capisce il valore degli ideali, anche grazie alla sua amata, una coltissima e improbabile popolana che tutti vorremmo come amica. Insomma, questo libro è un ottimo compendio di racconti che rappresenta, con rara maestria, le varie anime delle vicende storiche di quegli anni. L’arca della salvezza, un archivio di giornali che non è stato mai letto, è la metafora del voltagabbana, figura centrale della storia (passata e presente) del nostro Paese. Lettura appassionante!




Le stelle di Mactan, di Alessandro de Francesco. Ottimo romanzo ad ambientamento storico, a prima vista imponente, per le sue 400 pagine, ma sono di puro piacere. L'autore, pur mostrando la sua profonda erudizione, non la sfoggia schiacciando il lettore, che invece è invogliato a leggere e si appassiona alle vicende dei personaggi, inventati, che si fondono con la storia di personaggi veri. Il libro si legge d'un fiato anche perché è scritto con saggia maestria. Cappa e spada, battaglie, esplorazioni, guerre, navi e scoperte, siamo nel cinquecento e il mondo sta cambiando. Il romanzo, avvincente, non pretende altro che offrire al lettore momenti di puro e raffinato intrattenimento.


Claudio Fiorentini

4 commenti:

  1. Grazie Claudio,
    Carmen Maria Zardo

    RispondiElimina
  2. L'Autore sta portando avanti un lavoro di pregio e di grande valore culturale. I miei complimenti.
    Prof Angelo Bozzi

    RispondiElimina
  3. I titoli che troviamo in libreria non sempre rappresentano la realtà letteraria contemporanea. I libri che propongo in questa rubrica, invece, sono ottimi lavori, e sarebbe bello vederli in vetrina o sugli scaffali delle librerie. Forse un giorno... intanto la vetrina di Lèucade è un approdo prestigioso, frequentato da veri appassionati... quindi, un ottimo inizio. Grazie Prof. Pardini e grazie Lèucade!
    Claudio Fiorentini

    RispondiElimina