sabato 24 giugno 2017

EMMA MAZZUCA: "SU BISBIGLI SENSATI"

Su bisbigli sensati

Su bisbigli sensati
di flutto in flutto
o su una remota cima dimenticata
esigui sono i tuoi sogni adesso.

Nubi spesse e gravide compaiono
pari a un vagheggio
una frivolezza che leggera ondeggia
entro le tue mani oneste.

Una saporosità esse avevano di neve
che teneramente
nell’essenza splende.


(Da Eclissi, Bastogi Libri, Roma, 2017). Pag. 21

SILVIA VENUTI: "ASCOLTO L'ONDA"




Ascolto l’onda.
Mi parla, mi culla
mi calma,  mi salva
dalla legge che fa prede
e predatori.
La madreperla dell’acqua
cede alla rete violetta
crepuscolare
che avanza in un continuo,
incessante avanzare.
<<Capisco più avanti>>
Mi dico, e continuo ad amare.


(Da Sulla soglia della trasparenza, interlinea edizioni, 2016)

venerdì 23 giugno 2017

VIII CONCORSO LETT.: "CITTA' DI COLOGNA SPIAGGIA"






VIII° CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE
“Città di Cologna Spiaggia”


Regolamento

Art. 1 - DESCRIZIONE
L’Associazione Culturale “IL FARO”, con il patrocinio della Regione Abruzzo, della Provincia di Teramo, del Comune di Roseto degli Abruzzi, del Comune di Giulianova e del Comune di Castelli, indice l’VIII^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Città di Cologna Spiaggia”. Il concorso letterario è aperto a tutti gli autori italiani e stranieri e si articola in 4 (quattro) sezioni:
Sez. A      –  Poesia in metrica in lingua italiana a tema libero;
Sez. A 1 –  Poesia in verso libero in lingua italiana a tema libero;
Sez. B     –  Poesia in vernacolo a tema libero;
Sez. C    –  Racconto breve a tema libero.
La partecipazione al concorso non è preclusa a testi risultati vincitori in altri concorsi.

Art. 2 – MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
I testi dovranno essere inviati in numero di 6 (sei) copie anonime e dattiloscritte, senza alcun segno di riconoscimento, pena l'esclusione. Le opere dovranno essere inviate con posta ordinaria in busta chiusa con allegata la seguente documentazione:
·    Scheda di adesione al Concorso da scaricare sul sito www.associazioneilfaro.org o documento scritto che riporti i dati dell'Autore; una dichiarazione che attesti che la composizione è di propria creatività e un eventuale breve curriculum (da inserire nella relativa antologia).
·    Copia del giustificativo attestante l'avvenuto versamento della quota di partecipazione o eventuali contanti. 
La busta contenente le opere e la documentazione dovrà riportare la dicitura: “Concorso Letterario Città di Cologna Spiaggia - Sezione ______” e dovrà essere spedita o consegnata al seguente indirizzo: “Associazione Culturale Il Faro”, Via Nazionale Adriatica 79/B – 64026 COLOGNA SPIAGGIA (TE).
Le opere dovranno essere inoltrate anche via e-mail all’indirizzo: elaborati@associazioneilfaro.org per eventuale inserimento in antologia. Il primo file allegato dovrà contenere le opere, il secondo i dati identificativi dell’autore, i titoli delle opere e relative sezioni di partecipazione.
Ogni concorrente potrà partecipare con un massimo di 5 (cinque) opere per le sezioni A e A1 (lingua italiana) e B (in vernacolo) e un massimo di 3 (tre) per la sezione C (Racconto breve).
Per le sezioni A, A1 e B, gli elaborati dovranno essere preferibilmente non eccedenti 50 versi con interlinea 1.5; per la sezione C gli elaborati non devono superare le 4 cartelle editoriali, o le 8.000 battute, spazi inclusi, con interlinea 1.5 e carattere 12 Times New Roman. Le poesie in vernacolo devono essere accompagnate dalla traduzione in lingua italiana con l'indicazione della regione di appartenenza.
Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 26 giugno 2017. Farà fede il timbro postale. Le opere pervenute successivamente alla data di scadenza non saranno accettate.
La Giuria, i cui nominativi saranno rivelati all'atto della premiazione, aprirà la busta con i dati anagrafici dei concorrenti soltanto a graduatoria di merito conclusa. Il giudizio dei membri della Giuria è insindacabile.
Le opere non dovranno contenere in alcun modo termini o frasi offensivi della morale pubblica, istituzioni, fedi religiose o politiche, razze.

Art. 3 – MODALITÀ DI PAGAMENTO
La partecipazione al Concorso comporta il versamento di un contributo di € 15,00 per la prima opera e di € 5,00 per ogni opera successiva, per ciascuna delle sezioni; le quote potranno essere inserite direttamente nella busta di adesione al concorso, oppure inviate a mezzo bonifico bancario intestato a: Associazione Culturale IL FARO _ IBAN: IT41 M060 5576 9100 0000 0002 358
Causale di versamento: “Concorso Letterario Città di Cologna Spiaggia. N° ... opere” (specificare il numero di opere per le quali si intende pagare la partecipazione).
L'organizzazione declina qualsiasi responsabilità dallo smarrimento del denaro inviato in modo differente da quanto sopra esposto.

Art. 4 - DIRITTI
Gli autori, per il fatto stesso di partecipare al Concorso, cedono all'Associazione Culturale “IL FARO”, il diritto di pubblicare le opere partecipanti su eventuale antologia del premio o sul sito internet, senza aver nulla a pretendere come diritti d'autore. La partecipazione al Concorso implica l'accettazione di tutte le clausole del presente regolamento e la tacita autorizzazione alla divulgazione del proprio nominativo e del premio conseguito su quotidiani, riviste culturali e siti web. Le opere non verranno restituite.

Art. 5 - PREMI
Ai primi tre classificati di ogni sezione saranno corrisposti i seguenti premi:
- 1° classificato: € 100,00 / Pubblicazione con codice ISBN di 100 pagine - 80 copie / Prestigioso piatto della Ceramica Castellana;
- 2° classificato: € 200,00 / Prestigioso piatto della Ceramica Castellana;
- 3° classificato: € 150,00 / Prestigioso piatto della Ceramica Castellana.
Premi speciali:
- Premio speciale “Lucio Cancellieri”: € 200,00 al miglior poeta dialettale;
- Premio speciale “Violenza di genere”: € 200,00 a un racconto sul tema sociale, di massimo cinque fogli.
Oltre alle relative targhe e attestati, saranno assegnate Menzioni d’Onore e altri Premi Speciali messi a disposizione da Enti e associazioni.

Art. 6 – RISULTATI
La data della premiazione, presumibilmente entro il mese di settembre, verrà resa nota sul sito dell’Associazione, mentre ai vincitori sarà data tempestiva comunicazione telematica o telefonica un mese prima dell'evento. Tutti i partecipanti al concorso sono invitati alla cerimonia. L’elenco dei vincitori sarà disponibile sul sito: www.associazioneilfaro.org .
Ai finalisti, ai menzionati e ai segnalati (in ordine di graduatoria) verranno assegnati attestati e targhe. I primi tre premi, di cui all'art. 5 dovranno essere ritirati personalmente dai vincitori nel giorno della premiazione. Non sono ammesse deleghe, se non per i soli attestati.
L'organizzazione spedirà a domicilio, dietro contributo di € 5,00, esclusivamente gli attestati.
La partecipazione al Concorso implica l'accettazione di tutte le norme del presente regolamento, ogni violazione delle stesse comporta l'esclusione dal Concorso.

ART.7 - AUTORIZZAZIONE ALLA PUBBLICAZIONE DEI COMPONIMENTI
La partecipazione al Premio implica l’accettazione di tutte le clausole del presente Regolamento con la tacita autorizzazione alla divulgazione del proprio nominativo, del premio conseguito, del testo vincitore e delle foto della premiazione su quotidiani, riviste culturali, social network, TV.
La menzione del nome dell’autore è obbligatoria, nel rispetto dell’Art. 20 del DPR n.19 del 8/01/1979. Gli autori si assumono la piena responsabilità per gli elaborati presentati, di cui detengono i diritti. Si declina ogni responsabilità in caso di plagio o falso da parte dei partecipanti, ricordando comunque che tale illecito è perseguibile a norma della legge speciale 22 aprile 1941, n° 633 sul Diritto d’autore”.
Con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali si garantisce che questi saranno utilizzati esclusivamente ai fini del Concorso e nell’ambito delle iniziative culturali dell’Associazione “Il Faro” per la legge 675 del 31/12/96 e D.Lgs. 196/03. Il titolare e responsabile del trattamento è: Associazione “Il Faro” -Roseto degli Abruzzi.
Ai sensi dell’art. 7 del D. Lgs. 196/2003 il concorrente ha diritto all’accesso, aggiornamento, cancellazione, opposizione al trattamento, rivolgendosi alla Segreteria.
La sottoscrizione della scheda di partecipazione costituisce a tutti gli effetti liberatoria per il consenso alla pubblicazione dei componimenti sull’Antologia, fatto salvo il diritto d’Autore che rimane in capo al concorrente.

ART. 8 - NORME FINALI
L’Associazione non risponde di qualsiasi conseguenza dovuta a informazioni mendaci circa le generalità comunicate. L’inosservanza di una qualsiasi delle norme nello stesso prescritte costituisce motivo di esclusione dal premio. Per tutto quanto non previsto dal presente regolamento si applica la normativa vigente.


Per ulteriori informazioni scrivere a info@associazioneilfaro.org, consultare il sito www.associazioneilfaro.org oppure telefonare nelle ore pomeridiane e serali al numero 328 2576280.
Saranno declamate, il giorno della premiazione, soltanto le poesie classificate dal 1° al 3° posto e i Premi Speciali degli autori presenti in sala.
                                                                                                      


Il Presidente dell’Associazione
Prof.ssa. Irene Gallieni



CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE
“Città di Cologna Spiaggia”

SCHEDA ADESIONE
(COMPILARE IN STAMPATELLO)


ANNO _________


NOME E COGNOME: _____________________________________________________________________
NATO A ______________________________________   (______)
IL ____________________________
RESIDENTE A __________________________________  (______)
CAP __________________________
VIA _________________________________________  N° ______
TEL. __________________________
E-MAIL: ________________________________________________________________________________
TITOLI ELABORATI: _______________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Dichiara di accettare il Regolamento in allegato e di voler partecipare al Concorso, attestando che le opere presentate sono inedite. Consente la pubblicazione delle opere presentate dopo la conclusione del concorso, senza ulteriori riconoscimenti per i diritti d’autore. Autorizza il trattamento dei dati personali sopra indicati, per le finalità del Concorso, ai sensi del D L 196/2003


LUOGO E DATA
____________________________________________
FIRMA
_______________________________________


N.B.:
I testi dovranno essere inviati in numero di 6 (sei) copie anonime, senza alcun segno di riconoscimento, pena l'esclusione. Le opere dovranno essere dattiloscritte.

Invio con posta ordinaria in busta chiusa di 6 (sei) copie anonime e dattiloscritte con allegata la seguente documentazione:
·       Scheda di adesione al Concorso
·       Copia del giustificativo attestante l'avvenuto versamento della quota di partecipazione oppure contanti all’interno della busta.
La Busta contenente le opere e la documentazione dovrà riportare la dicitura: “Concorso Letterario Città di Cologna Spiaggia” e dovrà essere spedita o consegnata al seguente indirizzo: “Associazione Culturale “Il Faro”, Via Nazionale Adriatica 79/B – 64026 COLOGNA SPIAGGIA (TE).


"POESIE PERLE STATE"

















Invito a "Poesie perle state"

Siamo lieti di annunciare a tutti Voi che, Sabato 15 luglio alle ore 18.30, cinque poeti italiani
presenteranno in pochi minuti i loro libri presso la LIBRERIA BELGRAVIA di via
Vicoforte 14/d a Torino (TO).
Un evento, questo, che unisce cultura, cibo e musica ad allietare l'estate in città.
I poeti che prenderanno parte a "Poesie perle state" sono:
Francesca Tini Brunozzi con "Il grado zero della buona educazione
" (Melville Edizioni)
Nadia Sponzilli con "Prima bagno le piante" (IsoleAsolea)
Stefano Labbia con "I Giardini Incantati" (Talos Edizioni),
introduzione di Silvia Carone Fabiani
Patrizia Argentino con "Tanto vale scrivere" (Prospero Editore)
Max Ponte con "56 poesie d'amore" (Granchiofarfalla)
Tutte le opere degli autori saranno disponibili in libreria.
Un piccolo rinfresco allieterà i presenti.
Un'iniziativa de L'Angelico Certame in collaborazione con la libreria Belgravia
Per info: pontemx@gmail.com
Evento "Poesie perle state"
LIBRERIA BELGRAVIA di via Vicoforte 14/d a Torino (TO)
15 Luglio 2017
ore 18:30

Free entry.

giovedì 22 giugno 2017

N. PARDINI: "IL VIOLA DEI CISTI"


Il viola dei cisti

Il viola dei cisti sulle dune
fa l’occhiolino al mare e il maestrale
risponde coi buffetti sulle guance
ai figli dell’estate. Tutto tace
su questa spiaggia sola e abbandonata.
E’ luce attorno. Ma è vera sinfonia
di palpiti gentili, di nascosti
linguaggi primitivi, di strumenti
che arrivano con gli archi
nei meandri dell’anima. L’azzurro
è il primo attore. Ti prende e ti trascina
in isole lontane, all’orizzonte;
ti è fonte d’illusioni, di astrazioni,
di sperdimenti. E più ti riconosci,
non ti ritrovi più oltre gli affanni;   
sei ospite di terre in mezzo al mare
lontano dai rumori della vita.
Se poi viene la sera e dalla riva
odi Chiari di luna di Glen Miller,        
l’ombre annuncianti l’aria della notte
ti chiamano a godere dei profumi selvaggi
che tutt’attorno irrorano fragranze.

 15-06-2017



MARINA CARACCIOLO: "OMBRE SOGNANTI"

Ombre sognanti

Ombre sognanti si adagiano
nell’ansa del cuore.
Nugolo di rondini nell’azzurro!
E dentro girandole di sole
fasciato  di nebbie, bianco di luna
saturo di tradizioni antiche
-ci sei tu – dolce Pontremoli.
E i miei sogni, cristalli evanescenti,
languidi, verecondi
lievi respirano
per non ridestare soavi primavere
assopite sopra cuscini di stelle.
E mentre l’anima esasperata d’attesa
vagabonda sulla riva della solitudine,
gli occhi esausti di malinconia
si nascondono dietro teneri veli
di rimpianti.

(Da Oltre i respiri del tempo, BstogiLibri, 2016)

CLAUDIO VICARIO: "INEDITI"


Claudio Vicario

Guardo i miei passi

Guardo i miei passi di ieri
che paiono tanto romiti,
e la ginestra che volge al sidereo,
lontano da ogni città,
in questo borgo senza luci
privo dell’eco delle grandi voci,
dove tutto è già programmato.
Questa è terra di ghiaccio
che cattura e si espande
in un vortice spazio temporale
su bianche tele di sorrisi screziati
ove tutto il mondo finisce
tra solchi tracciati dalle rughe
della vita che si consuma
e ardente è il sognare,
ammantato d'Universo,
verso voli siderali senza vincoli,
senza visioni di estati perdute
o domande sfumate nel dubbio,
e i sensi prendono forma
creando silenzi smisurati
aridi come pareti che crollano
mosse dal sospiro del mare
elegante nella sua spuma di cristallo,
nel velo d’argento del riflesso lunare
che cade in fiori dal cielo stellato,
mentre brezze di vento alitano
il leggero profumo della ginestra
e s'ode lontano un flebile canto.

Ho scritto questi versi…

Ho scritto questi versi
per farmi perdonare
per averti chiamata poche volte:
“Amore”.
Una parola semplice,
un soffio intimamente divino
disperso nell’indifferenza dei troppi
nella calma della sera
e del suo incanto,
nell’ora più attesa e sincera
per una carezza,
picco di roccia solitario
in una fusione magica di suoni,
di brividi di tenerezza
che, complice, guarda, tace
e ci strappa dal mondo
dandoci l’universo.
“Amore”:
una parola ispirata
da remote riflessioni,
mai debellata nel vorticoso
tumulto dei pensieri,
soffermata per contemplare
spasmodici momenti,
utopia di poetici sospiri
di oscuro misticismo,
reclusa nell’indifferenza
che si addentra nel quotidiano
di un attimo fugace
nel rituale degli incontri.
Inerme,
mi ritrovo sospeso nel vuoto
là dove una carezza suscita emozioni
dissimulata dalla penombra crudele
e le vane speranze
assumono le più svariate aspettative,
non placando, nel loro incedere,
la mente, ma soprattutto l’anima.

I miei passi

I miei passi mi portano lontano
per non tornare indietro,
le mie orme restano impresse
sull’umida terra  fangosa
e la pioggia bagna il mio volto
con le sue gioie e i suoi dolori
che voglio far miei, miei
come il respiro nel riposo
che oscura la lunga notte
in un tacito esercizio di assenze
lungo la strada del mio tempo
in cerca di una forza ascensionale
nell’ombra che fugge la luce
in un magico incontro
tra un incommensurabile
valore aggiunto ed un folle
rapporto che perpetua
e ingigantisce il sorgere
di una consapevolezza
che si tinge di fatui colori.
L’innocente ebbrezza della morte,
strappata ad un tempo lontano
sotto una luce beffarda e provvisoria,
è un manto nero, violento,
dove i bambini non cantano più
mentre il vento continua a soffiare.

 I tuoi occhi

Irresistibilmente travolgente
è il tuo sguardo,
un salto nel profondo dell’intimo
ed io mi arrendo ai tuoi occhi.
Li guardo,
temo la vertigine degli spazi infiniti,
della seduzione inconsistente,
degli angoli chiusi senza tempo,
dell’ombra nella luce,
della passione senza abbracci,
del canto di una sera di carezze mai vissute.
Il buio mi accompagna
e aspetto una scintilla che mi conduca.
La mia paura è di non saper volare
come i gabbiani lungo la riva.
Ascolto il mare e non intendo
ciò che sento, privato del tuo respiro.
Vorrei udire l’essenza dei giorni passati,
della dolcezza dell’oggi,
di un giorno sospeso ad un sospiro
specchiato in una complicità
che non ha paura.
Mi sembra di camminare
sopra pietre taglienti come pugnali
per amore di quell’angolo d’ignoto
che illumina tutti i dubbi
mentre esploro l’infinito,
solo, con il mio smarrimento
per parlare al tuo cuore,
per non lasciar appassire un fiore.