sabato 27 dicembre 2014

PASQUALE BALESTRIERE: "BUON ANNO"


Pasquale Balestriere collaboratore di Lèucade

BUON ANNO  AL BLOG
ALLA VOLTA DI LÈUCADE


Vorrei ricordare ai collaboratori, lettori e simpatizzanti che il blog “Alla volta di Lèucade”, inventato e coordinato (ma anche ben alimentato) dall’infaticabile e caro Nazario Pardini,  in circa tre anni e mezzo di vita ha pubblicato  quasi duemila (dico 2000!) post e molte migliaia di commenti, spesso articolati in vere e proprie (e serrate) discussioni letterarie, ricche di spunti, di riflessioni, di confronti, di scoperte. Una palestra culturale, un luogo d’incontro, un territorio della mente e dello spirito aperto, democratico e fecondo: questo è stato e continua ad essere il blog, una ricchezza e un viatico importanti nel nostro cammino quotidiano.
Perciò invito gli amici ad una testimonianza e a un augurio.
E dunque BUON ANNO al blog ALLA VOLTA DI LÈUCADE !

BUON ANNO all’amico NAZARIO PARDINI !


Pasquale Balestriere

21 commenti:

  1. Grazie infinite, carissimo Professore, per la sua infaticabile dedizione alla cultura e alla diffusione delle nostre fatiche letterarie.
    E infiniti ringraziamenti al Professor Balestriere per averci riportato alla memoria il prolifico percorso di questo importante blog.

    Patrizia

    RispondiElimina
  2. I miei complimenti a tutti coloro che tengono in vita queste pagine compagne irrinunciabili della mia vita ormai in gran parte vissuta. Mi siete sempre al fianco, e vi seguo passo passo. E devo tutto a voi, collaboratori, che seguo con assidua frequenza. Grazie a Pardini, a Balestriere e a tutti gli altri, indistintamente. Ma un grazie particolare lo voglio inviare a Maria Grazia Ferraris per i suoi sagaci interventi. Ho trovato i suoi commenti ai poeti di ermeneutica resa letteraria.

    Prof. Angelo Bozzi

    RispondiElimina
  3. Grazie infinite Prof. Balestriere, per ogni apporto, per le discussioni, per le poesie, per la critica, insomma per ogni cosa. Grazie soprattutto al Prof. Nazario Pardini che con amore e pazienza ci segue e grazie a tutti i collaboratori, scrittori straordinari. BUON ANNO da Patrizia Stefanelli

    RispondiElimina
  4. Ringrazio tutti i collaboratori, tutti gli amici, e tutti coloro che ci seguono, ma soprattutto un grande grazie all'amico Pasquale, per le sue gratificanti e generose parole.
    BUON ANNO
    Nazario

    RispondiElimina
  5. Un grazie di cuore a Pasquale Balestriere per i suoi sinceri auguri di buon anno ed a Nazario Pardini per la loro preziosa partecipazione e per l'enorme contributo non solo quantitativo, ma soprattutto per la qualità dei loro interventi, che hanno sempre illuminato con vivida luce gli scogli di Lèucade. Anche da parte mia gli auguri di felicità e di gioia per il nuovo anno a tutti.
    Umberto Cerio

    RispondiElimina
  6. E' sempre una grande scoperta la lettura dei diversi interventi e le poesie con i relativi commenti abilmente proposti. Un appuntamento quotidiano che offre sempre straordinarie letture e la scoperta di consolidati poeti alternati spesso da nuovi autori. Questo è un luogo magico e quindi è doveroso il ringraziamento a tutti quelli che forniscono il loro contributo ed in particolare a chi gestisce gli interventi. In particolare ringrazio il professore e Poeta Nazario Pardini che con passione gestisce questo blog.
    Tanti auguri di un nuovo anno 2015 più luminoso e ricco di poesia.

    RispondiElimina
  7. Raccolgo con grande piacere l'invito di Pasquale Balestriere lasciando anch'io la mia testimonianza a favore di questo blog: unico e sorprendente nei numeri come nella fecondità di spirito. Il merito - come spesso sostiene Nazario - è di tutti ma a lui va tutta la nostra riconoscenza per l'abnegazione con la quale si dedica al costante mantenimento di questa agorà del XXI secolo. BUON ANNO A TUTTI,

    Sandro Angelucci

    RispondiElimina
  8. Un grazie di cuore a Pasquale Balestriere, che ci ha sollecitati a dare il giusto tributo al Professor Pardini. Se il Suo blog si può definire una 'palestra culturale', un terreno di incontro e di dibattiti, il merito è dello spirito di autentica abnegazione, come ha asserito Sandro, con il quale il caro Nazario si dedica alla Sua creatura. Il blog palpita come immenso cuore all'unisono con i nostri e soprattutto con quello di Nazario. Pilastro del Cielo e della Cultura intesa come quotidiana rinascita! Un grandissimo abbraccio e gli auguri più caldi di salute e amore per tutti i giorni che verranno...
    Maria Rizzi

    RispondiElimina
  9. Si chiude il 2014, l'anno in cui ho conosciuto l'amico Nazario.
    Nazario Pardini significa dire, tutt'uno, Poeta, Prosatore, Umanista, Insegnante, critico letterario che tiene l'occhio attento al lavoro altrui con il proprio giudizio puntuale, equilibrato, prezioso. Grazie a Lui ho conosciuto, anche se solo attraverso il il blog che ha ideato e che dirige con maestria, studiosi di grosso spessore creativo, culturale e morale: Pasquale Balestriere, Sandro Angelucci, e la nuova amica Maria Rizzi. Cosa dire di più?
    Ritengo “Alla volta di Leucade” un'isola fortunata, fiorita, con tanta buona scrittura, con tanta dedizione e rispetto per chi la coltiva.
    BUON ANNO a Nazario Pardini! BUON ANNO a tutti i suoi straordinari compagni di percorso!
    Ubaldo de Robertis

    RispondiElimina
  10. Anch’io desidero unirmi con grande piacere all’invito di Pasquale Balestriere. Sì, “Alla volta di Leucade”, ideato e sostenuto con tanta passione ed impegno da Nazario Pardini, rappresenta per tutti noi che lo frequentiamo un prezioso strumento per incontrarci ed arricchire le nostre conoscenze letterarie. Per questo anch’io desidero esprimere il più vivo ringraziamento a Pardini e a tutti coloro che danno la loro collaborazione, unitamente all’augurio di BUON ANNO.
    Paolo Bassani

    RispondiElimina
  11. Caro Pasquale, come si può non accogliere il tuo invito, e lo faccio con immenso piacere per la stima che nutro nei tuoi confronti e nei confronti del Prof. Pardini; ma anche per tutti i collaboratori e i lettori di ALLA VOLTA DI LEUCADE. Questo blog, per me, è divenuto un appuntamento quotidiano poichè lo considero una finestra sempre aperta sul mondo della cultura nostrana ed in particolare sulla poesia, dove ogni autore inserito, noto o meno noto ( come il sottoscritto ) è un debitore morale nei confronti dell'instancabile padrone di casa, il quale, come Tu dici, -democraticamente- accoglie e da spazio e visibilità a tutti. Se me lo consenti, sono orgoglioso di " farne parte ". Pasqualino Cinnirella

    RispondiElimina
  12. Mi associo anch'io, molto volentieri agli auguri di Buon Anno lanciati da Pasquale Balestriere. Questo blog un vessillo di cui tutti noi (collaboratori, lettori e simpatizzanti) siamo alfieri. E' un piccolo, ma molto concreto esempio di possibile rinascita culturale. Teniamo alto il vessillo intorno al nostro insuperabile capitano. Auguri a tutti, in particolare all'insostituibile condottiero e maestro, Prof. Nazario Pardini.
    Franco Campegiani

    RispondiElimina
  13. Mi unisco a tutti voi per augurare un felice Anno nuovo di cuore e la mia sincera gratitudine al prof. Pardini per essere riuscito con la sua grande sensibilità e competenza a creare ALLA VOLTA DI LEUCADE dove finalmente si respira aria di poesia. Estendo gli auguri anche a tutti i collaboratori del Blog che rappresentano un valore aggiunto prezioso per la sua crescita e completezza. Buon Anno a tutti i cultori della "Parola" che ci guida in questo mondo pieno di aridità. Grazie di nuovo Prof. Pardini, Le sarò sempre riconoscente. Con stima.
    Emma Mazzuca

    RispondiElimina
  14. In questo Anno che sta per concludersi ho avuto la gioia e l'onore di essere ospitata su quest'Isola meravigliosa grazie alla magnanimità e gentilezza del suo altrettanto meraviglioso Ospite, professor Nazario Pardini.
    Felice e grata, auguro a Lui e al suo Blog di Cultura e di Poesia, a Pasquale Balestriere che ha lanciato gli auguri, a tutti i collaboratori, frequentatori e lettori un Anno Nuovo ancor più ricco di Bellezza.
    Dedico a tutti voi questo mio sonetto:

    QUELLA BELLEZZA

    Quella bellezza ch’è gentile e onesta,
    un orizzonte interno ad una ruga,
    che d’occhio stanco fa punto di fuga
    e dissipa ogni nube lesta lesta;

    quella bellezza, dico, è un giorno in festa,
    come di primavera, quando asciuga
    il prato e l’ape dentro il fiore fruga
    così nel bugno, un nuovo “labor” desta.

    Quella bellezza ch’è di cattedrali,
    coi rosoni nel sole in primo piano
    e di giardini floridi di rose,

    quella bellezza di giornate ariose
    su strade linde, mano nella mano,
    e passeggiate lungo i litorali.

    Lorena Turri

    RispondiElimina

  15. Anch'io mi voglio unire a tutti coloro che hanno, in un modo o l'altro, ringraziato Pardini per l'opera svolta con la sua Lèucade; ma lo vorrei fare ricordando le donne e dedicando loro tutto il mio affetto:


    Alle donne

    Più bella, meno bella o prosperosa,
    più alta, meno alta o intelligente,
    o mora oppure bionda, rossa o rosa,
    svampita, riservata od incosciente,

    cittadina, di mare, di campagna,
    di Prato, di Firenze o di montagna,
    di Lecco, di Roma o di Palermo,
    basta che sia donna, andrei all’Inferno.

    E’il suo profumo, l’aria che la inonda,
    son le sue mosse, sono i suoi sospiri,
    non c’è unna donna che non mi confonda,

    e basta, come è il detto, che respiri.
    Per darvi rose a tutte il tempo è stretto
    quindi accettate un povero sonetto.

    Forti Mileno (Prato)

    RispondiElimina
  16. Ninnj Di Stefano Busà

    Ho fatto già privatamente gli auguri ed i ringraziamenti più appropriati al caro amico Nazario, ma desidero unirmi al coro per rinnovare insieme a tutti gli auguri più meritori, più affettuosi e sinceri di un Nuovo Anno pieno di grazia, di bontà, di ricchezza e armonia nel cuore di tutti.

    RispondiElimina
  17. Seguo con grande entusiasmo Lèucade, ma devo confessare che non faccio commenti perché non mi ritengo all'altezza di questo Tempio della Poesia. Invio i miei Auguri a tutti quanti i miei Auguri di Buon Anno, ed essendo un'amante del sonetto, anch'io mi unisco a questi bravissimi cantori:

    C’è solo il caco che brilla e non si lagna.

    Ascolto intorno il frullo degli uccelli
    scoperti sopra i rami delle piante
    che hanno perduto assieme ai ramoscelli
    tutte le foglie a terra. Erano tante,

    ammonticate sopra il pioppo in festa
    a primavera. Pareva che Natura
    avesse solo il verde. Come’è mesta
    di San Silvestro tutta la radura

    che col coraggio senza brontolare
    lascia la vita al vento che tra stecchi
    passa e poi s’allontana verso il mare.

    Mamma mia come sembrano più vecchi
    gli alberi spersi in mezzo alla campagna!
    C’è solo il caco che brilla e non si lagna.

    Emma

    RispondiElimina
  18. Mi pare giusto questo riconoscimento e questa serie vasta di auguri a Nazario Pardini che ci offre generosamente un appuntamento quotidiano di letture e contributi più diversi, aprendo a molti simpatizzanti lettori una casa comune, quella meravigliosa della cultura. nella quale è gratificante ritrovarsi insieme. Grazie e..ad maiora.
    M. Grazia Ferraris

    RispondiElimina
  19. D'accordo con tutti quelli che mi hanno preceduto mi associo e faccio tanti auguri di Buon Anno al Prof. Baletriere e al nostro timoniere Prof. Nazario.
    Aurora

    RispondiElimina
  20. Vero! Mi associo e con tutti voi brindo a Léucade. Ringrazio di cuore il Prof. Pardini per tutta l'energia che ci regala, ed auguro a tutti un anno pieno di giorni nuovi, tutti da riempire con irripetibile, straordinaria e spudorata voglia di vivere!
    Claudio Fiorentini

    RispondiElimina