giovedì 8 novembre 2012

Condoglianze all'amico ANTONIO SPAGNUOLO

Gli amici tutti si sentono vicini al dolore dell'amico Antonio Spagnuolo per la grande pedita, dolorosa perdita, della cara, amatissima, sua signora. E che Iddio dia la forza necessaria al nostro amico per superare questo momento difficile. Noi amici lo amiamo e speriamo, speriamo immensamente che possa nutrire e coltivare quella grande speranza di riunirsi  un giorno a quella parte, grandissima parte, di lui che momentaneamente gli è stata sottratta.

Condoglianze sentite, caro Antonio, da parte di tutti gli amici della poesia.   

5 commenti:

  1. Apprendo, attraverso il post, della scomparsa della consorte di Antonio Spagnuolo.
    Rattristato, mi unisco alle condoglianze ed a quella stessa speranza propiziata dall'amico carissimo, Nazario, a nome di tutti coloro che credono nella poesia.

    Sandro Angelucci

    RispondiElimina
  2. Carissimi - Grazie !! Grazie !! Momento di grande sconforto e di angoscia ...mia moglie Elena ( 76 anni ) dopo brevissima malattia fulminante è morta ( lunedì 5 scorso ) lasciandomi nella disperazione... ed io sono in uno stato di prostrazione indescrivibile , annullato, avvilito ,arrabbiato , rinchiuso in un mutismo forse anche pericoloso.
    Dopo 62 anni di vita insieme , con una donna amabile, buona, calda, sempre disponibile, mai adirata, mai parole acide o pungenti , moglie amatissima , madre esemplare , nonna affettuosa , non so come fare , e sono disperato.
    Cosa dire ? Spero di reagire in qualche modo, ma confesso che sento molto bisogno di "aiuto" ed ho paura di tutto !
    Ella se ne è andata in gran silenzio , così come era abituata nella sua elegante educazione e nella sua riservata dignità.
    Pregate per me! Vi voglio bene ! - - Antonio -.

    RispondiElimina
  3. Intendo anch'io unirmi al cordoglio di quanti si sono rattristati con Antonio Spagnuolo per la perdita della cara consorte (scomparsa dentro se stessa, come io amo pensare), dopo avere egregiamente svolto il suo compito di donna, di moglie, di madre e di nonna esemplare. Capisco il dolore del Professore, il bisogno di avere persone intorno che sappiano unirsi a lui nel pianto e nella preghiera. Un pianto ed una preghiera che siano di rinascita, più che di commiserazione.
    Franco Campegiani

    RispondiElimina
  4. Apprendo da questo blog di Nazario Pardini la triste notizia e porgo le mie più vive e sincere condoglianze.
    Purtroppo ci sono dolori che non si possono evitare ed accadono a volte...ci sorprendono nella maniera più bieca e inaspettata; tuttavia questa sofferenza è un cambiamento che ci accompagna nel tempo e nutre gli affetti più cari anche con il dono di una poesia o preghiera che sia.

    RispondiElimina
  5. Ninnj Di Stefano Busà28 novembre 2012 07:53

    Ho appreso da Antonio Spagnuolo, (lo stesso giorno)della gravissima perdita, poichè ci teniamo costantemente in contatto per lavoro, sto sostenendolo, come posso, con le poche parole di conforto che può dare una cara amica, ma in certe occasioni non vi sono parole che rendano giustizia o compensazione al grave lutto. Prego gli amici tutti di essergli solidali e vicini, per lui è un terribile momento di solitudine e di isolamento psicologico, un vero dramma e ha bisogno di amici sinceri...Ninnj Di Stefano Busà

    RispondiElimina