lunedì 13 marzo 2017

CONCORSO INTER. "LA PULCE LETTERARIA"

Sezioni
Sezione A: POESIA INEDITA A TEMA LIBERO in lingua o in vernacolo.
Ogni autore potrà inviare max 3 liriche in 4 copie, in lingua o in uno dei dialetti d’Italia, corredate di traduzione in lingua italiana, di max 40 versi.
Sezione B: LIBRO EDITO DI POESIE in italiano o in dialetto con traduzione, pubblicato a partire dal 2010. Può essere inviato un solo libro di poesie per ogni Autore, in 4 copie.
Sezione C: LIBRO EDITO DI NARRATIVA pubblicato a partire dal 2010.
Può essere inviato un solo libro di Narrativa per ogni Autore, in 4 copie.
Sezione D: LIBRO EDITO DI SAGGISTICA pubblicato a partire dal 2010.
Può essere inviato un solo libro di Saggistica per ogni Autore, in 4 copie.
Sezione Speciale “Claudio Dibuono”: SILLOGE INEDITA DI POESIA o NARRATIVA. Ogni autore potrà inviare una raccolta di min. 15 poesie o 10 racconti a tema libero o in ricordo dell’editore Claudio Dibuono.
Per i dati personali è necessario compilare, in ogni sua parte, la domanda di partecipazione allegata al presente Bando (firmata e rispedita in busta chiusa), insieme agli elaborati da valutare. La busta dovrà riportare la dicitura “Contiene domanda di partecipazione”.
Le opere inviate, non saranno restituite.
Non è possibile partecipare con opere inviate nelle precedenti edizioni.
Sulla busta contenente il materiale, oltre all’indirizzo, dovrà essere indicata la sezione cui si intende partecipare.
I premi in denaro devono essere ritirati personalmente, durante la cerimonia di premiazione. Per nessun motivo i suddetti Premi potranno essere consegnati a rappresentanti, familiari o a persona comunque diversa dal vincitore. È altresì tassativo che il ritiro avvenga durante la serata stabilita per la Premiazione.
Tutti gli altri premi o gli attestati di partecipazione saranno inviati solo su richiesta degli interessati, previo pagamento delle spese di spedizione, entro il 31 dicembre dell’anno in corso.
Al presente Concorso possono partecipare anche le Case Editrici con loro pubblicazioni.
L’Associazione non risponde di eventuali disguidi e ritardi postali derivanti da comunicazione errata di indirizzi od omissioni di recapiti telefonici.
L’Associazione Culturale La Pulce Letteraria, organizzatrice del Premio, si riserva la facoltà di modificare la data di premiazione. qualora si rendesse necessario. Il giudizio della Giuria s’intende insindacabile e inappellabile.
Quota iscrizione (contributo spese di segreteria)
Sezioni A, B, : Euro 15.00 per ogni sezione a cui si partecipa
Sezioni C, D e Speciale: Euro 20.00 per ogni sezione a cui si partecipa Ogni concorrente potrà partecipare anche a più sezioni.
La quota d’iscrizione potrà essere allegata al plico oppure versata sul c/c IT35W0525642080000000921060
intestato a: ssociazione Culturale LA PULCE LETTERARIA Via P. F. Campanile, 67, 85050 Marsicovetere (Pz). Gli elaborati dovranno essere spediti o consegnati a mano. Entro il 31 MAGGIO 2017
a: Associazione Culturale ”La Pulce Letteraria” - Via P. F. Campanile, 71 - 85050 - Villa D‘Agri (PZ) - farà fede il timbro postale.
N.B. Solo per le Sezioni inedite è possibile inviare le opere in un’unica copia via e-mail a: lapulceletteraria@gmail.com
La domanda di partecipazione può essere inserita insieme ai testi oppure in un file a parte che dovrà contenere anche la ricevuta dell’avvenuto versamento del contributo spese di segreteria. Il programma richiesto è preferibilmente word ma si accetta anche in formato pdf.

Premi
SEZIONE A
1° classificato: EURO 500,00 o pubblicazione gratuita di un volume + pergamena
SEZIONE B
1° classificato: EURO 500,00 o pubblicazione gratuita di un volume + pergamena
SEZIONE C
1° classificato: EURO 1.000,00 o pubblicazione gratuita di un volume + pergamena
SEZIONE D
1° classificato: EURO 1.000,00 o pubblicazione gratuita di un volume + pergamena
SEZIONE SPECIALE “Claudio Dibuono”
1° classificato: Pubblicazione gratuita di un volume + pergamena. La cerimonia di premiazione si terrà in Villa D’Agri di Marsicovetere (Provincia di Potenza) presumibilmente il 29 LUGLIO 2017.
Una giuria, composta da Docenti Universitari, Giornalisti, Dirigenti Scolastici, Critici Letterari e Responsabili di Associazioni Culturali esaminerà gli elaborati. I nomi dei vincitori saranno resi noti, tramite i mezzi di informazione, prima della serata finale di premiazione.
La Giuria si riserva di assegnare ulteriori premi, riconoscimenti e menzioni speciali ad autori partecipanti al Concorso e presenti alla cerimonia di premiazione, che si siano distinti per l’originalità dei temi trattati o per opere ritenute particolarmente meritevoli.
I premi saranno consegnati da personalità della cultura e della politica.
Anche quest‘anno sarà assegnato il Premio di Benemerenza “LA PULCE D’ARGENTO” ad una personalità di origine Lucana, che si è distinta nel campo dell’arte, della cultura, dello spettacolo o della politica.
Informazioni
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il bando su:
www.grafichedibuono.it
oppure contattare la segreteria organizzativa tramite e-mail:
lapulceletteraria@gmail.com
o ai numeri: Tel: 0975.354066 Fax 0975.354861 - cell. 333.4744126
Ogni Autore, con la sua partecipazione e firma, accetta integralmente il contenuto del presente bando e autorizza il trattamento dei dati personali, secondo le disposizioni della legge sulla privacy (D. lgs. 196 del 30 Giugno 2003). I dati potranno essere utilizzati unicamente per comunicazioni a carattere culturale. Scadenza iscrizioni: Entro il 31 MAGGIO 2017
Associazione Culturale “La Pulce Letteraria”
REGOLAMENTO
Sponsor Ufficiale
in collaborazione con:
Casa Editrice
Dibuono Edizioni
Comune di
Marsicovetere
Concorso Internazionale di Poesia, Narrativa, Saggistica
LA PULCE LETTERARIA
XI EDIZIONE
l ANSI (Associazione Nazionale Scuola Italiana) l AIAC (Accademia Internazionale Arte e Cultura) l
l Premio Internazionale di Poesia “Accademy Universum ” Basilicata lAssociazione Culturale IPLAC
lAssociazione Poeti nella Società - Napoli - l Associazione Culturale “Matera Poesia 1995” l
con il patrocinio di:
Condiviso da:
Comune di
Marsicovetere
Regione
Basilicata
APT
Basilicata
Parco Nazionale
Appennino Lucano
... al centro dei saperi umani
Casa Editrice
E’ attiva da oltre quarant’anni, da quando fu pubblicato il primo volume di Narrativa dal titolo “La casa in piazza”; da sempre è attenta osservatrice dei mutamenti del territorio, delle sue esigenze etno-antropologiche, storiche e culturali.
Decine sono ormai i titoli in catalogo da cui emergono saggi
scientifici, approfondimenti sulla Storia dell’Antica Lucania o
ricostruzioni storico-documentali della nostra cultura. Sia che si tratti di un censimento dei beni culturali e del patrimonio di ingegni che hanno abitato i nostri luoghi, sia che si tratti di analizzare fenomeni essenziali per la nostra Terra, come le grandi catastrofi che hanno da sempre funestato le nostre contrade, oppure il Brigantaggio o la grande emigrazione transoceanica dei primi del ‘900.
Tra le motivazioni che ci hanno spinto ad entrare nel meraviglioso mondo dell’editoria, la più importante è stata ed è quella di aggiungere all’attività grafica tout-court il desiderio di veder nascere un libro, nascita alla quale partecipiamo con grande entusiasmo, mettendo in campo quella voglia, a volte irrefrenabile, di fare qualcosa di diverso e che appaghi anche una precisa esigenza interiore.
Esaminare e valutare il contenuto di un manoscritto, incontrarsi con l’Autore per capire le ragioni intime che lo spingono a pubblicare, ideare la veste grafica, collaborare alla scelta di una copertina adeguata, pensare alla possibile diffusione, esprimere le proprie impressioni dopo la lettura, diventano occasione per ampliare conoscenze che, diversamente, non avremmo aggiunto al nostro rapporto con l’affascinante mondo della cultura.
E’ una continua scoperta, la nostra, che ripristina quel legame tra la nobile arte della stampa e l’ansia di poter divulgare, in un contesto culturale che è proprio dell’editoria, i risultati di studi appassionati e la produzione di poeti, scrittori e saggisti, spesso negati, per perverse logiche lobbistiche, ai possibili fruitori finali.
E’ questo il ruolo dell’editore che cerchiamo, da decenni, di svolgere dignitosamente, con impegno e dedizione.
Si consenta di rilevare che il libro rappresenta, ancora oggi,
nonostante l’incedere dei tanti mutamenti epocali, la punta di
diamante, non scalfibile dalle nuove tecnologie. Il fruscìo delle
pagine, la sua stessa configurazione grafica, ne fanno ancora (e per fortuna!) un oggetto unico e insostituibile perchè, un libro prende posto nel “vissuto” e diviene testimone “super partes” di un passato più o meno lontano!!!
L’esperienza, ultradecennale ormai, ci ha dato modo di accertare l’esistenza di tantissimi talenti che riteniamo vadano sostenuti e incoraggiati. Anche se spesso accade che le nostre piccole realtà locali assumono un atteggiamento di “rigetto” nei confronti di chi si misura con la propria voglia di proporre un messaggio.
Nonostante ciò si amplifica sempre più, l’attenzione della nostra Casa Editrice per le nuove proposte letterarie, affrontando e superando non poche difficoltà, anche come forma di ristoro morale derivante dalla partecipazione totale ai vari progetti editoriali.
Siamo convinti, quindi, che non bisogna arrendersi, men che meno in un’epoca, superficiale e qualunquista come quella che stiamo vivendo, in quanto il cosiddetto “cibo per la mente” rappresenta una delle poche risorse alle quali l’uomo non potrà mai rinunciare, al quale, anzi, potersi sempre aggrappare, per portare a compimento quel percorso di amplificazione dell’affascinante mondo dei “saperi” che si può riassumere in un unico termine:
CULTURA”.
E’ in questa ottica che, in collaborazione con l’Associazione
Culturale, la Casa Editrice ha istituito e porta avanti dal 2004, il Premio Internazionale di Poesia Narrativa e Saggistica “LA PULCE LETTERARIA”, del quale quest’anno si celebrerà la X edizione e che registra la partecipazione, in numero sempre crescente, di poeti, scrittori, storici e saggisti provenienti da ogni parte d’Italia.
La Casa Editrice si avvale della collaborazione del Gruppo Grafiche Dibuono, Azienda leader nel settore della grafica, stampa, pubblicità, distribuzione.
LA STORIA DELLA CASA EDITRICE
Cosa abbiamo fatto:
La pubblicazione di opere letterarie: il trittico sulle gesta dei Briganti; il trittico sulla storia dell’antica Lucania; approfondimenti sulla Medicina alternativa, Omeopatia e Naturopatia; Collana di libri per il docente; Ricerca storica; Ricerca scientifica; Ricerca letteraria.
La divulgazione di periodici di pubblico interesse:
- il mensile di informazione, cultura, attualità “LA PULCE” di Basilicata e Vallo di Diano;
- FAME di CULTURA Rivista bimestrale di approfondimento socio-culturale, recensioni, saggi, rubriche
L’organizzazione di eventi e manifestazioni letterarie tra cui il Concorso internazionale di poesia e narrativa “La Pulce letteraria” a cui partecipano poeti e scrittori provenienti da ogni parte d’Italia.
Questa manifestazione è organizzata in collaborazione con
l’Associazione culturale “La Pulce letteraria”.
Cosa ci proponiamo di fare:
- Favorire occasioni di incontro tra persone e operatori culturali per proporre nuovi stimoli alla creatività di ognuno;
- Restituire alla letteratura il proprio ruolo essenziale ... al centro dei saperi umani ... contro il conformismo e l’omologazione;
- Rappresentare uno strumento di promozione e diffusione della cultura:
- Favorire la qualità dello sviluppo del mondo letterario in quanto convinti che leggere e scrivere vuol dire essere capaci di comunicare e dialogare, di emozionarsi, di alimentare il proprio spirito critico, che è il motore del cambiamento storico ed il miglior garante della libertà di cui dispongono i popoli;
- Riscoprire e valorizzare i tanti elaborati di gente comune che giacciono dimenticati nel cassetto della propria scrivania.
- Valorizzare studi e ricerche su storia e tradizioni della Basilicata e del Mezzogiorno.

In questa ottica si inquadrano accordi e collaborazioni stipulati con importanti distributori nazionali.

1 commento:

  1. Ringraziamo il grande Nazario per aver dato risalto a questo Premio, che la sorella Angela e i figli, in primis Francesco, rilanciano, in nome del padre Angelo Dibuono. Da gemelli e, oserei dire, da fratelli, di Umanesimo, auguriamo loro grande successo!
    Maria Rizzi

    RispondiElimina